STANDARDIZZAZIONE DEI CORSI BASE IN MICROCHIRURGIA - SIM 2013-15


ACCREDITAMENTO CORSI BASE DI MICROCHIRUGIA

Gli organizzatori dei corsi base di Microchirurgia che desiderano essere accreditati e patrocinati dalla Società Italiana di Microchirurgia dovranno fare richiesta al coordinatore della commissione formazione della Società (segreteria@microchirurgia.org) e dichiarare che il corso rispetta non solo i requisiti minimi ma anche la progressione didattica fornita dalla commissione standardizzazione corsi base qui di seguito esposta.

La motivazione principale nella costruzione di un percorso uniforme per tutti i centri di formazione è quello di far giungere con gradualità l’allievo partendo da modelli non viventi per poter affrontare meglio il modello vivente nel rispetto della normativa vigente (3R). La progressione disegnata garantisce una crescita progressiva che rende peraltro più agevole l’insegnamento di tale disciplina.
Lo standard dovrà essere seguito per le e prime 10 ore di insegnamento ed ogni corso base dovrà essere di almeno 20 ore.
Audit annuali della commissione standardizzazione corsi base miglioreranno e modificheranno eventualmente nel tempo lo standard d’insegnamento a seconda dei feedback dei docenti e degli studenti seguendo i modelli di qualità utilizzati dalla SIM in questi anni.
Controlli a campione dei membri della commissione verranno eseguiti durante i vari corsi per valutare il rispetto delle regole.

PREREQUISITI PER CORSO BASE DI MICROCHIRURGIA:
Ogni studente deve avere a disposizione 1 microscopio per lavorare
Il corso deve essere almeno di 20 ore di pratica per ciascuno studente.
Strumentario microchirurgico base : 2 pinzette, 1 portaaghi, 1 forbice micro, 1 approssimatore, 1 clamp singola, fili 8-0, 9-0 e oltre;
10 ore su materiale ex vivo prima di passare, eventualmente, sul modello vivente con il percorso che segue (3R).
1 tutor per ogni 3 allievi.

Materiale necessario : GARZA, PIASTRA, TUBICINO, POLLO

LEZIONI FRONTALI INTRODUTTIVE SULLA TECNICA E LA MODALITA’ D’INSEGNAMENTO:
La pratica al microscopio verrà preceduta da lezioni frontali che verteranno su, principi di ottica, strumentario, fili di sutura loro impiego, ergonomia della sutura e della posizione al microcopio operatoria, modalità d’esecuzione del punto di sutura, modalità d’esecuzione di suture vascolari e nervose.
Verrà introdotto il metodo di valutazione finale ed i vari step del GRS – vedi allegato.

Modalità e metodiche di insegnamento vedi .ppt allegato:
Fase 1 Macro e fase 2 a) b) c) 5 ore ; Fase 2 d) 5 ore

FASE 1 MACROSCOPICA , fuori dal microscopio per chiarire i gesti:
COME FARE IL NODO SU UNA GARZA – FILO seta 3-0, o similare, e strumentario MICRO (pinzette e portaaghi o pinzatte 3 e 5)
- pollici rivolti verso l’alto, lato ulnare della mano appoggiato
- nodo piano in 4 mosse e cambio di mano per nodo successivo
Passare step successivo/requisito minimo: dopo almeno 20 nodi consecutivi cambiando mano (catenelle) o finché il tutor non lo ritiene necessario
(Slide e video dimostrativo SIM)
COME TENERE L’AGO, COME ENTRARE E CON CHE DISTANZA DALLA PARETE

FASE 2 AL MICROSCOPIO
ERGONOMIA , visione singola, messa a fuoco di entrambe gli occhi, messa a fuoco a massimo ingrandimento e poi scendere d’ingrandimento, trovare gli strumenti senza spostare il capo dal microscopio.

  1. Esercizio su garza con filo 8-0 : - dare punti mantenendo la coda corta (2 quadratini) Passare step successivo/requisito minimo: 20 punti su quadratini con 5 nodi per punto (ogni 3 nodi devono essere eseguiti in 15-20 secondi max) o finché il tutor non lo ritiene necessario
  2. Esercizio su piastra su 4 posizioni differenti con piastra SIM o lattice (-\|/)
    Dimostrazione pratica con aiuto Global Rating Score (GRS) da mostrare per punti (PRS Partial Rating Score (solo i 2 -3 punti che interessano in quel momento) ed esposizione degli errori da non commettere su :
    - Come prendere l’ago in 3 mosse
    - Come entrare nella parete del vaso
    - Quanto stringere il punto
    Passare step successivo/requisito minimo: 8 punti (3 nodi) per ogni taglio sulla piastra da esercitazione nelle 4 direzioni o finché il tutor non lo ritiene necessario.
  3. Esercizio su TUBO IN SILICONE
    - Lezione sulla successione e l’architettura di una sutura vascolare
    - Posizionamento dell’approssimatore ed errori
    Passare step successivo/requisito minimo: 2-3 suture su materiale in silicone (8 punti per sutura) o finché il tutor non lo ritiene necessario
  4. MODELLO EX VIVO (POLLO – coscia e sovracoscia) -
    - via d’accesso ai vasi femorali
    - dissezione dei vasi
    (diapo e video)
    - errori nella manipolazione dei tessuti, nell’esecuzione della sezione del vaso, nel posizionamento dei punti, ALI score (valutazione dei punti all’interno del vaso)

    Durante questa fase eseguire GRS BREVE a 6 domande da 5 punti ciascuno per valutazione allievo sulla prima anastomosi (vedi fine presentazione .ppt)

    Una volta terminato l’esercizio valutare la qualità dell’anastomosi tramite soluzione fisiologica colorata e apertura del vaso con valutazione dei punti interni (ALI score – vedi .ppt).

    Passare step successivo/requisito minimo: dopo 3-4 suture arteriose o venose o finché il tutor non lo ritiene necessario
A QUESTO PUNTO PER L’ESERCITAZIONE SUCCESSIVA SI APRONO 2 POSSIBILITA’
  1. Altre 10 ore su pollo con esercizi vari
    (mi piacerebbe fare proprio un manualetto )
  2. Chi ha la possibilità esercizio su modello vivente

Al termine del corso valutazione finale , a tempo, di una anastomosi con GRS short in 6 punti o test pervietà per chi usa il modello vivente

NOTE:
Il passaggio a punto successivo di esercizio avviene dopo aver raggiunto i requisiti minimi in termini di tempo e/o n nodi e solo quando il tutor lo ritiene sufficiente.
Obbligatorio esercizio su anastomosi TT; TL facoltativa e comunque solo per chi raggiunge un determinato punteggio.

Necessaria valutazione post corso da parte degli studenti e da parte dei tutors per audit annuale.